EuPlacent

Tabella dei principi attivi

Si ipotizza che alla base della preeclampsia vi sia una placentazione anormale, caratterizzata da una difettosa invasione delle cellule trofoblastiche e del rimodellamento della vascolarizzazione uterina, con conseguente ridotta perfusione utero-placentare, che porta all'attivazione di meccanismi che promuovono la vasocostrizione materna e il danneggiamento di cellule endoteliali.

La L-Arginina è un amminoacido essenziale la cui sintesi è stata documentata alterata nella preeclampsia. L-Arginina, tramite l’enzima ossido nitrico sintetasi delle cellule endoteliali, produce Ossido Nitrico (NO), un potente vasodilatatore. L'Ossido Nitrico riveste un ruolo fondamentale per i meccanismi regolatori endoteliali contrastando la vasocostrizione, migliorando il flusso sanguigno e stimolando il rilascio dell’ormone della crescita, dell’insulina e di altre sostanze molto importanti per l'organismo.

Il Salice è una delle medicine botaniche più affidabili e antiche del mondo, nota per le sue proprietà antinfiammatorie, analgesiche ed apiretiche fin dai tempi di Ippocrate. Quando interagisce con succhi gastrici nello stomaco, produce un effetto che è molto simile alla moderna aspirina ma con una bassa incidenza di effetti collaterali. Possiede anche una blanda attività antiaggregante piastrinica che coadiuva nella prevenzione dell'insufficienza placentare.

Il Solfato di Magnesio ricopre un ruolo fondamentale in gravidanza per la sua capacità di regolare le contrazioni uterine (in quanto modula il tono muscolare), di prevenire il parto prematuro (poiché ha un’azione rilassante sulla muscolatura dell’utero) e di contrastare l’ipertensione garantendo un effetto di neuroprotezione neonatale in caso di parto prematuro.

Una ridotta assunzione di Calcio nella madre complica l’andamento della gravidanza con conseguenze importanti per il feto, a breve e lungo termine. Evidenze crescenti documentano il rapporto tra bassi livelli di Calcio alimentare e ridotta crescita intrauterina.
Una supplementazione farmacologica a base di Calcio è stata proposta dopo aver osservato una bassa incidenza di preeclampsia nelle popolazioni con diete ad alto contenuto di Calcio ed aver dimostrato che il basso contenuto di Calcio sierico può stimolare la sintesi di paratormone o di renina e causare un aumento del Calcio intracellulare nella parete muscolare dei vasi provocando vasocostrizione. Il Calcio contribuisce al mantenimento dell’aumento della compliance vascolare, tipico della gravidanza normale, e che è invece inibito nella preeclampsia.

EuPlacent è l’unico integratore alimentare formulato per migliorare le fasi iniziali dell’impianto embrionale e contrastare le principali complicanze ostetriche (preeclampsia, parto prematuro, poliabortività).

Contiene Arginina ad alte dosi (3g), donatore di Ossido Nitrico (NO), potente agente vasodilatante ed antiossidante; Salice (320 mg), con proprietà antinfiammatorie e antiaggreganti che regolano il microcircolo e la corretta invasione trofoblastica favorendo l’impianto e contrastando i processi alla base di preeclampsia e poliabortività; Solfato di Magnesio (1g), con proprietà miorilassanti, che contribuisce a prevenire sia la minaccia di parto prematuro che la preeclampsia; Calcio (1g), utile per il mantenimento di una normale pressione arteriosa.

EuPlacent, grazie alla sua esclusiva formulazione, aiuta a migliorare la circolazione sanguigna materna, l’attecchimento embrionale ed il processo di sviluppo della placenta, riducendo lo stress ossidativo e i disturbi ipertensivi in gravidanza.

Due bustine al giorno in caso di gravidanza con fattori di rischio* favoriscono la fase iniziale dell'impianto embrionale, aiutano a prevenire gestosi, minacce di parto pretermine, poliabortività e alterazioni del microcircolo nell’impianto embrionale

*(età materna avanzata, gemellarità, fertilizzazione in vitro, familiarità per preeclampsia, obesità, patologie autoimmuni materne, ipertensione pregravidica, diabete preconcezionale)

La placenta sostiene lo sviluppo fetale durante tutta la gestazione. La placentazione inizia con l’invasione da parte delle cellule del trofoblasto dello strato deciduale superficiale e si completa con l’estensione nello spessore della parete uterina e l’invasione della decidua profonda e dello strato superficiale del miometrio. Le arterie spirali si dilatano, la distruzione della tonaca media impedisce la vasocostrizione e si realizza un circolo vascolare diretto alla placenta ad alta portata e basse resistenze. In alcune complicazioni ostetriche (iposviluppo fetale, disturbi ipertensivi), l’invasione trofoblastica è ridotta e questo determina probabilmente un circolo a portata ridotta e correla con lesioni ischemiche della placenta.

Normal

L'endometrio nella gravidanza normale: le arterie a spirale vengono rimodellate a una profondità che penetra nel miometrio.

Preeclampsia

Le modifiche istopatologiche della placenta nella preeclampsia: l'estensione e la profondità del rimodellamento sono inferiori rispetto alla gravidanza normale.

Bibliografia

  1. WHO. The world health report 2005: make every mother and child count. Geneva WHO, 2005
  2. Placental bed disorder: basic science and its translation to obstetrics, edited by R.Pijnenborg, I. Brsens, R.Romero. Cambridge University Pres, 2010
  3. Dorniak-Wall T, Grivell RM, Dekker GA, Hague W2, Dodd JM2. The role of L-arginine in the prevention and treatment of pre-eclampsia: a systematic review of randomised trials. J Hum Hypertens. 2014 Apr;28(4):230-5. doi: 10.1038/jhh.2013.100. Epub 2013 Oct 31
  4. Roberge S, Bujold E, Nicolaides KH. Aspirin for the prevention of preterm and term preeclampsia: systematic review and metaanalysis. Am J Obstet Gynecol. 2018 Mar; 218(3):287-293.1
  5. Doyle LW, Crowther CA, Middleton P, Marret S, Rouse D. Magnesium sulphate for women at high risk of preterm birth for neuroprotection of the fetus. Cochrane Database of Systematic Reviews 2009, Issue 1
  6. Hofmeyr GJ, Manyame S. Calcium supplementation commencing before or early in pregnancy, or food fortification with calcium, for preventing hypertensive disorders of pregnancy. Cochrane Database Syst Rev. 2017 Sep 26;9:CD011192. doi: 10.1002/14651858.CD011192.pub2