PELVIDOL PREGNANT L’INTEGRATORE IDEALE PER IL TRATTAMENTO
DELL’ IPERCONTRATTILITA’ UTERINA IN GRAVIDANZA

Cosa previene?

Tutti gli stati di ipercontrattilità uterina patologica in gravidanza.

Pelvidol pregnant utile in tutti i casi di ipercontrattilità uterina in gravidanza, minaccia di aborto, minaccia di parto prematuro e dopo procedure invasive prenatali. Può essere assunto sia singolarmente sia in associazione a terapie miorilassanti, antidolorifiche e anti infiammatorie. Si consiglia l’assunzione di 1 bustina stick al giorno per una durata minima di trattamento di 4 settimane.

Cause di ipercontrattilità uterina in gravidanza

  • Minaccia di aborto
  • Minaccia di parto prematuro
  • Polidramnios
  • Gravidanza gemellare
  • Procedure invasive prenatali

Palmitoiletanolamide (PEA) 300 mg

Magnesio 241,2 mg

La Palmitoiletanolamide (PEA), l’ammide dell’acido palmitico con l’etanolammina, è un principio attivo presente in molti alimenti come uova, arachidi, piselli, pomodori, soia, etc… ed è prodotta anche da molte cellule del nostro organismo. Si trova in concentrazioni elevate nei tessuti cerebrali e viene sintetizzata a partire da componenti lipidici delle membrane cellulari. La PEA è quindi un fattore endogeno, che viene prodotto al bisogno per alleviare l’infiammazione e ripristinare la funzionalità di tessuti danneggiati. Il meccanismo d’azione della palmitoiletanolamide consiste nell’inibizione di un recettore presente nel nucleo delle nostre cellule, il recettore per la proliferazione dei perossisomi (PPAR- α) che opera la trasduzione del segnale per esplicare una gran varietà di funzioni correlate all’infiammazione cronica e alla trasmissione algogena nel dolore neuropatico e nel dolore pelvico.
Il Magnesio è un minerale essenziale, cofattore in oltre 300 reazioni enzimatiche. Azione co-enzimatica Modula il tono e la contrattilità delle fibre muscolari lisce della parete vasale interagendo con gli ioni calcio; è un co-modulatore della pressione arteriosa ed è il maggior determinante del metabolismo del glucosio e dell’insulina. Promuove la trasmissione degli stimoli nervosi ai muscoli e facilita l’assimilazione delle vitamine del gruppo B, C ed E, inoltre stimola la sintesi della vitamina D e contribuisce alla solidità delle ossa, oltre che all’efficienza del sistema immunitario. Somministrato sotto forma di sale, il magnesio ad alte dosi riduce la contrattilità uterina sia interferendo con il meccanismo di trasmissione nervosa sia riducendo la concentrazione intracellulare del calcio, essenziale per la contrazione della fibra muscolare liscia. Azione analgesica e stabilizzante del tono dell’umore Un buon livello di magnesio è importante sia per attenuare i dolori mestruali, che per ridurre gli sbalzi d’umore e l’irritabilità tipici della sindrome premestruale. In menopausa, riduce le vampate di calore, diminuisce le manifestazioni ansiose, previene la comparsa di osteoporosi e di artrosi da perdita di sali minerali. Assorbito attraverso l’intestino, il magnesio ne regola l’attività contrastando la sintomatologia da colon irritabile, ed essendo alcalinizzante, riequilibra la digestione contrastando l’acidità e riequilibrando il pH del sangue, con un benefico effetto antinfiammatorio.

Pelvidol pregnant è un integratore alimentare a base di Palmitoiletanolamide (PEA) e Magnesio studiato per contrastare lo stato di ipercontrattilità uterina in gravidanza, con specifica indicazione nelle condizioni patologiche di minaccia di aborto e di parto prematuro.
Pelvidol Pregnant contiene un alto dosaggio di Magnesio, la cui supplementazione aiuta a contrastare disturbi neuropsichici (ansia, angoscia, irritabilità, caduta del tono dell’umore, emotività, insonnia), somatizzazioni neurovegetative (tachicardia, dispnea, extrasistoli, vasocostrizione/ipertensione, pallore, vampate, sintomi gastrointestinali) e manifestazioni neuromuscolari (crampi, parestesie, mialgie, faticabilità fisica, astenia muscolare) e 300 mg di PEA, è un modulatore biologico che agisce come analgesico e antinfiammatorio naturale, molto ben tollerato e privo di effetti collaterali, in grado di diminuire la percezione del dolore e di ridurre lo stress cellulare.
Pelvidol pregnant è indicato per il mantenimento dello stato di quiescenza uterina per tutto il periodo della gravidanza, specialmente nei casi di aumentato rischio di attività contrattile uterina patologica, quali ad esempio gravidanze multiple, condizioni di sovradistensione uterina da polidramnios e dopo procedure invasive di diagnosi prenatale (villocentesi, amniocentesi, cordocentesi).

Fig. 1 Neurobiologia del dolore pelvico cronico.
Il CPP è dovuto a 3 meccanismi principali. non mutuamente esclusivi:
1. Dolore nocicettivo: origina dal danno tissutale o infiammatorio periferico delle strutture somatiche o viscerali, spesso per cause meccaniche.
2. Dolore neuropatico periferico: origina da una disfunzione intrinseca del SNP, che esacerba stimoli anche di bassa intensità.
3. Dolore neuropatico centrale: origina da una modulazione diretta facilitatoria dei pathways nocicettivi in entrata.
  1. Engeler D, A.P. Baranowski, J. Borovicka, A. Cottrell, P. Dinis-Oliveira, S. Elneil, J. Hughes, E.J. Messelink, A. van Ophoven, Y. Reisman, A.C. de C. Williams Guidelines on Chronic Pelvic Pain. European Association of Urology, 2014
  2. Royal College of Obstetricians and Gynaecologists. Therapies Targeting the Nervous System for Chronic Pelvic Pain Relief. Scientifc Impact Paper No. 46. January 2015
  3. Gomes MB, Negrato CA.. Alpha-lipoic acid as a pleiotropic compound with potential therapeutic use in diabetes and other chronic diseases. Diabetol Metab Syndr. 2014 Jul 28;6(1):80
  4. Di Tucci C, Di Feliciantonio M, Vena F, Capone C, Schiavi MC, Pietrangeli D, Muzii L, Benedetti Panici P. Alpha lipoic acid in obstetrics and gynecology. Gynecol Endocrinol. 2018 Sep; 34(9):729-733. doi: 10.1080/09513590.2018.1462320. Epub 2018 May
  5. Gröber U, Schmidt J, Kisters K. Magnesium in Prevention and Therapy. Nutrients. 2015 Sep; 7(9): 8199–8226.
  6. Goldenberg R.L. Culhane J.F. Iams J.D. Romero R. Epidemiology and causes of preterm birth. Lancet. 2008; 371: 75-84
  7. Maccarrone M. Valensise H. Bari M. Lazzarin N. Romanini C. Finazzi-Agro A.
  8. Relation between decreased anandamide hydrolase concentrations in human lymphocytes and miscarriage.Lancet. 2000; 355: 1326-1329
  9. Deshmukh NS, Gumaste S, Subah S, Bogoda NO.Palmitoylethanolamide: Prenatal Developmental Toxicity Study in Rats.Int J Toxicol. 2021 Mar-Apr;40(2):161-170. doi: 10.1177/1091581820986073. Epub 2021 Feb 12.PMID: 33576293